Pilates

La pratica riabilitativa rivolta alla correzione e al sostegno del rachide ha bisogno di ritrovare la dimensione di allenamento alle masse muscolari stabilizzatrici globali e parziali dei segmenti vertebrali. Il lavoro della ginnastica vertebrale non può più essere visto solo nell’obiettivo della mobilizzazione articolare, ma per garantire un efficace intervento bisogna creare un’impalcatura muscolare di vero sostegno. Il principio che è stato estrapolato dal lavoro di J. Pilates si propone di identificare la muscolatura profonda dell’addome attraverso respirazioni diaframmatiche e nel contempo di creare esercizi articolari che mirino ad un allungamento assiale.

Physio Pilates, nel nostro studio PHYSIOTERAPY è un metodo riabilitativo che integra i principi originali del metodo Pilates con le più recenti conoscenze medico-scientifiche.

Physio Pilates nasce dalla necessità di codificare un metodo riabilitativo basato sulle intuizioni di Pilates ma che soddisfi anche i criteri delle moderne ricerche in ambito medico-scientifico e che si differenzi da altri approcci con finalità più generiche di “fitness” o “benessere”. Elaborato secondo questo nuovo concetto ha l’obiettivo di restituire al paziente la miglior funzionalità motoria possibile quale che sia la sua patologia (ortopedica o neurologica), considerando sia le implicazioni fisiche che mentali e psichiche, e di renderlo autonomo nella gestione dei propri limiti e delle proprie potenzialità motorie nella vita quotidiana.

Per questo motivo Physio Pilates non si fonda su protocolli standardizzati da applicare a seconda delle patologie, ma insegna e promuove la capacità del fisioterapista di elaborare un ragionamento clinico finalizzato agli obiettivi del trattamento riabilitativo. Ciò rende possibile anche la sua integrazione con altre metodiche riabilitative senza che ne vengano snaturati i principi fondamentali.
Physio Pilates può essere praticato da tutti e a tutte le età, come trattamento riabilitativo e come trattamento di mantenimento per diminuire il rischio di recidive.