Ti hanno detto che correre rovina i dischi intervertebrali e causa mal di schiena?

Ti hanno magari spiegato come l’impatto ripetitivo con il suolo peggiori le tue “ernie” peggiorando la tua lombalgia?

non è esattamente cosi, anzi succede l’esatto OPPOSTO!

Il running RINFORZA la struttura del disco intervertebrale (a tutti i livelli!), maggiore il numero di Km. percorsi correndo maggiore lo spessore del disco….

Uno studio condotto dalla facoltà di medicina della  Deakin University, infatti,  dimostra che la corsa rafforza la colonna vertebrale, in particolare L3/L4 ed L5/S1 (maggiore idratazione e contenuto di proteoglicani).

I risultati dello studio hanno mostrato infatti che i runner hanno una maggiore idratazione e un maggior contenuto di glucosaminoglicano rispetto ai soggetti non attivi. Questo effetto è presente in tutti i livelli vertebrali compresi tra T11/T12 e L5/S1. L’effetto della corsa sull’idratazione dei IVD e sul contenuto di glucosaminoglicano è maggiore a livello della regione centrale del nucleo rispetto all’anulus.

La corsa ha un effetto “anabolizzante” ovvero di IPERTROFIA sui dischi intervertebrali attraverso gli aumenti del carico, e quindi di pressione, sui dischi intervertebrali

La nostra ipotesi è che chi svolge una regolare attività di running avrà dei benefici a livello dei dischi intervertebrali rispetto a persone sedentarie con storia di patologia spinale.

Noi ti mettiamo nelle migliori condizioni….cosi puoi tornare a correre!

Fonte: https://www.nature.com/articles/srep45975