L’allenamento eccentrico ha una grande importanza del campo della prevenzione e riabilitazione da lesioni. Anche se, a quanto dicono gli esperti, spesso non gli viene prestata la meritata attenzione. Non è dunque strano che molte lesioni si verifichino proprio durante la fase eccentrica o nel momento di transizione tra la fase eccentrica e quella concentrica.

Nel nostro articolo, vi parliamo dell’importanza dell’allenamento eccentrico, con l’aiuto di Joaquin Calatayud (ricercatore e dottore in Scienze dell’Attività Fisica e dello Sport) e di José Casaña (Professore e Dottore in Fisioterapia).

 

La fase eccentrica di un esercizio ha una maggiore capacità performante che la concentrica.

Nel corso degli anni, sono stati diversi i protocolli adottati per le tendinopatie, considerando l’allenamento eccentrico come un trattamento prioritario. Sembra poi che con le nuove impostazioni, tra cui l’Heavy Slow resistance” (HSR) che include lavoro concentrico/eccentrico, si stiano ottenendo risultati promettenti.

Esercizio eccentrico per tendinopatie

Attualmente esiste evidenza che l’esercizio fisico apporti benefici nell’approccio di tendinopatie. È stato osservato che gli esercizi che includono fasi concentriche ed eccentriche e che incrementano il carico in modo progressivo, hanno un effetto positivo su questo tipo di patologie.

Queste scoperte servono da supporto per comprendere la capacità di adattamento del tendine, oltre a far sì che  si inizi  vedere l’esercizio isoinerziale come un’alternativa per generare azioni concentriche con sovraccarico eccentrico.

 

Prevenire e curare lesioni con l’aiuto dell’allenamento eccentrico

Esiste una chiara evidenza scientifica circa il potere dell’allenamento eccentrico nella prevenzione di lesioni muscolari. Infatti, numerosi studi come quello di et al. (2011) o Arnason et al. (2008) hanno trovato che l’utilizzo di un semplice esercizio eccentrico per 10 settimane per i muscoli ischiocrurali può ridurre del 65-70% le lesioni nuove e ricorrenti di questi muscoli.

A parte questo, si presta troppo poca attenzione a questo tipo di allenamenti, così come evidenzia un recente studio pubblicato dalla prestigiosa rivista British Journal of Sports Medicine, in cui gli autori (Bahr et al.,2015) trovarono che un totale del 83,3% di 150 squadre di calcio della Champions League e la nazionale norvegese non usavano un programma di prevenzione delle lesioni degli ischiocrurali basato sull’evidenza (lo stesso programma degli studi precedentemente citati).

Senza dubbio, l’allenamento con sovraccarico eccentrico è un elemento importante in caso di riabilitazione o per la prevenzione, ottenendo che la struttura muscolo-tendinea sia più resistente allo stress prodotto nel corso delle attività, siano queste sportive o giornaliere, come ad esempio, al lavoro o nelle attività quotidiane.

Per l’allenamento eccentrico e l’esercizio isoinerziale, EPTE® Inertial Concept è il dispositivo più completo del mercato. È stato progettato fin dall’inizio per prevenzione, riabilitazione e riadattazione da lesioni, così come per migliorare la performance fisica. Permette di generare sovraccarichi eccentrici per allenare qualsiasi parte del corpo con un unico dispositivo.

EPTE® Inertial Concept è progettato per una maggiore efficacia sull’allenamento eccentrico, apportando al tempo stesso un ritorno dolce e progressivo alla fase concentrica dell’esercizio, senza strattoni, né movimenti bruschi che potrebbero generare lesioni. Per questo, tra le altre ragioni, può essere utilizzato da persone di tutte le età e condizioni fisiche.